image

Stadio della Roma, verso annullamento delibera pubblico interesse

22 febbraio 2017 1627 61 Nessun commento

Description

Se non è un no definitivo all’operazione, poco ci manca. Al M5S proprio non piace la delibera del 2014 varata dall’amministrazione Marino che stabilisce la pubblica utilità dello Stadio della Roma. Si chiede il riposizionamento di alcuni edifici, stadio compreso, per garantire la sopravvivenza delle famigerate tribune di Tor di Valle, il mantenimento delle opere pubbliche e il taglio della cubatura complessiva tra il 40% e il 60%. Il Comune, al tempo stesso, vuole capire se sussistono i rischi di conseguenze legali.

La strada è dunque in salita e nel caso il Campidoglio approvasse una delibera che sancisce l’annullamento del pubblico interesse dell’opera, la conferenza dei servizi il 3 marzo dovrebbe prenderne atto e si chiuderebbe negativamente rispettando il principio dell’interesse prevalente del Comune. In questo caso i proponenti ricorrerebbero al TAR ed eventualmente al Consiglio di Stato.  Del resto tirava una brutta aria già questa mattina quando, la sindaca Raggi ha disdetto l’incontro con il dg giallorosso Mauro Baldissoni e il costruttore Luca Parnasi, rinviandolo a venerdì. Beppe Grilloè arrivato nel pomeriggio in Campidoglio e ha rinviato la decisione definitiva – di fatto –  a sindaca, giunta e consiglieri. Intanto sulla maggioranza capitolina in Campidoglio si scaglia l’ex assessore all’Urbanistica nella giunta Marino, Giovanni Caudo: Sono state rispettate tutte le norme – dice – Credo che l’amministrazione attuale stia solo cercando di trovare un appiglio per annullare la delibera. La questione, in questo momento, mi sembra tutta politica”. Ma c’è anche un’altra strada e per ora è solo un’ipotesi: PD e Governo sono pronti a offrire i terreni di Fiumicino, a 4 km da Tor di Valle, il che non richiederebbe l’applicazione della legge sugli stadi per l’approvazione del progetto. Il tutto potrebbe essere approvato in 30 giorni, contestualmente alla richiesta di risarcimento danni per quanto riguarda la mancata costruzione a Tor di Valle.

56 Live