image

Ostia, maxi-sequestro all’imprenditore Balini

10 gennaio 2019 49 Like Nessun commento

Description

Militari del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma stanno eseguendo un decreto di confisca, emesso dal locale Tribunale – Sezione Misure di Prevenzione, avente ad oggetto numerosi immobili, autoveicoli, società, conti bancari e crediti, per un valore complessivo di oltre mezzo miliardo di euro.
Destinatario del provvedimento è il noto imprenditore romano Mauro BALINI, operante nel settore turistico e immobiliare, già tratto in arresto dalle Fiamme Gialle, nel 2015, per associazione per delinquere finalizzata a fatti di bancarotta fraudolenta, riciclaggio, impiego di denaro di provenienza illecita e intestazione fittizia di beni, il cui principale centro di affari era il porto turistico di Ostia, oltre ai noti stabilimenti balneari “Hakuna Matata” e “Plinius”.
L’operazione “ULTIMA SPIAGGIA” costituisce l’epilogo di meticolose indagini patrimoniali, delegate dalla Direzione Distrettuale Antimafia capitolina agli specialisti del Gruppo Investigazione Criminalità Organizzata del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria, che hanno consentito di documentare come il proposto avesse accumulato un ingentissimo patrimonio in mancanza di fonti di reddito lecite tali da giustificare le proprie operazioni mobiliari e immobiliari, talora compiute avvalendosi di componenti del proprio nucleo familiare o di compiacenti “prestanome”.
Inoltre, le attività investigative hanno permesso di accertare i rapporti tra BALINI ed esponenti di organizzazioni malavitose egemoni sul litorale romano, come i clan FASCIANI e SPADA.

 

Il provvedimento in corso di esecuzione riguarda, nel dettaglio:
– quote societarie, capitale e intero compendio aziendale di 15 società, operanti nel settore
immobiliare, nella gestione di servizi e di stabilimenti balneari e nella ristorazione, cui sono
riconducibili, tra l’altro, i circa 840 posti barca del porto turistico di Ostia;
– 897 unità immobiliari (appartamenti, locali commerciali, box, posti auto e terreni) site in
Roma e in provincia di Rieti;
– 7 autoveicoli e 1 motoveicolo;
– rapporti finanziari e crediti societari,
per un valore di quasi 516 milioni di euro.

56 Live