image

Ecco le chat tra Raffaele Marra e Salvatore Romeo

9 Marzo 2017 1812 76 Nessun commento

Description

Raffaele Marra dettava le nomine in Campidoglio.  La conferma arriva dalle chat depositate agli atti del processo per corruzione a carico dell’ex capo del personale del Comune. Marra è attualmente detenuto nel carcere di Regina Coeli con l’accusa di corruzione, il processo avrà inizio il prossimo 25 maggio. In uno scambio di messaggi via WhatsApp con Salvatore Romeo, il 12 giugno 20176, dunque 10 giorni prima l’insediamento di Virginia Raggi, scrive: “Domani ti mando un foglio excel con i provvedimenti da adottare subito e un foglio word in cui ci sono i possibili incarichi e le possibili retribuzioni; ma prima te li devo spiegare”. E sempre Marra scrive: “Ti ho inviato due email, la prima con la macrostruttura. La seconda con gli atti da compiere e relativa tempistica. Confermami che hai ricevuto l’email e che riesci ad aprire gli allegati”. Poi un post scriptum : “Gira l’email solo a v, e a daniele”, v è Virginia Raggi e Daniele è Frongia, insomma i componenti della chat i quattro amici al bar. Dalle alle chat arriva dunque la conferma che Marra, Romeo, Raggi e Frongia erano già al lavoro prima dell’inizio del mandato. Passano tre giorni e arriva un nuovo sms tra Marra e Romeo (l’ex capo del personale parla di Marcello Minenna e di Carla Raineri): “Hai letto la mia email circa il compenso di mm? Se lui vuole guadagnare di più potrebbe fare il capo della Ragioneria al posto di Fermante e V. potrebbe tenere la delega al bilancio. Mentre il magistrato potrebbe continuare a svolgere l’incarico attuale di capo dell’anticorruzione (quello ke cioè le ha conferito Tronca) e ke lei ha accettato!!! Così sono sistemati tutti e due!!!”. Intanto emergono anche i dettagli dell’interrogatorio di Marra dello scorso 20 dicembre: “Io non sono corrotto, sono una persona per bene, il mio rapporto con Scarpellini era solo amichevole, forse l’ho visto volte”. E ancora: “Sono rientrato al Comune su forte impulso della Sindaca, mi chiese se potevo aiutarla a far ripartire la macchina amministrativa”. Marra spiega agli inquirenti che più volte aveva manifestato alla Raggi la sua indisponibilità.  “Sono stati alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle a chiedermi negli ultimi mesi di campagna elettorale di dare un supporto a Romeo, in merito alle attività che avrebbe dovuto svolgere”. 

56 Live